Bioma forestale temperato

mostra/nascondi parole da ricordare

Carice: genere di piante della famiglia Ciperacee.

Enzima: proteina che modula la velocità delle reazioni chimiche all’interno della cellula.

Pigmento: una sostanza naturale che riflette certi colori e ne assorbe degli altri, dando colore ad una pianta, animale o oggetto.

Piante della foresta temperata

General Sherman tree

Questo albero in Califoria, chiamato “General Sherman tree”, è uno degli alberi singoli più grandi del mondo (a seconda del volume). Clicca per ingrandire.

Gli alberi sono i vegetali più importanti delle foreste decidue. Molti degli altri organismi che vivono nella foresta dipendono dall’abilità degli alberi di convertire la luce solare in zuccheri usando la fotosintesi.

Ci sono alberi grandi e piccoli. Alcune specie di alberi come l’amelanchier, il carpino, il corniolo o il sassofrasso non diventano mai grandi abbastanza da raggiungere il tetto foglioso della foresta e hanno una durata di vita relativamente breve.

Il grande

Altri alberi come le querce, gli aceri, i pini di Ponderosa o Douglas-Fir, possono vivere centinaia di anni. Alcune conifere della foresta temperata, come le sequoie giganti in California, possono vivere per migliaia di anni e sono tra i più grandi esseri viventi del pianeta.

I grandi alberi hanno bisogno di molta acqua che assorbono attraverso i loro grandi sistemi di radici. Hanno anche bisogno di nutrienti come l'azoto e il fosforo per produrre enzimi e pigmenti (come la clorofilla) che usano nella fotosintesi. 

Root with white mycorrhizae

Questa immagine mostra delle radici in blu scuro e delle micorrize in bianco. Immagine di B. Zak.

Anche se non puoi vederlo, questi alberi traggono vantaggio da un altro organismo per ottenere nutrienti dal terreno. Quasi tutte le specie arboree usano quelle che vengono chiamate micorrize (che significa "radici di funghi") per ottenere alcuni dei loro nutrienti. Intorno o dentro a queste radici sono cresciuti i funghi.
 
Ecco come funziona: gli alberi spostano un po’ del loro zucchero extra, prodotto dalla fotosintesi, nelle micorrize così che il fungo se ne possa nutrire. In cambio, il fungo sposta azoto e altri nutrienti nelle radici degli alberi. L'albero può quindi utilizzare questi nutrienti per coltivare nuove foglie, per esempio. È un vero e proprio scambio.
 
L'albero ha molto zucchero ma ha difficoltà a procurarsi l’azoto. D'altra parte il fungo è in grado di ottenere azoto dal terreno ma fatica a trovare lo zucchero che contiene tanta energia. Questi due tipi di organismi si sono evoluti per cooperare in modo che entrambi ne possano beneficiare. Chiamiamo questa relazione “mutualismo”.

Il piccolo

White trillium

Questo piccolo Trillium Bianco fiorito può vivere fino a 70 anni. Immagine di Dejo.

Ci sono molte altre piante oltre agli alberi nelle foreste temperate. Gli arbusti del sottobosco come l'uva spina (attenzione alle spine!) e il mirtillo sono alcuni gustosi esempi.

Ci sono anche piante chiamate “forb”: piccole, non legnose, piante da fiore, come gigli e orchidee. Un esempio è il bellissimo Trillium Bianco, una pianta che produce grandi fiori bianchi dopo circa sette-dieci anni e può vivere per 70 anni.

Ci sono anche erbe e carici che possono crescere in spazi aperti nella foresta. Queste piante forniscono cibo ai cervi ed agli insetti.

Alcuni arbusti come i cespugli di rododendro mantengono le loro foglie durante l'inverno. Questo perché ottengono più luce durante l'inverno quando la chioma degli alberi di latifoglie è scomparsa. Poiché ci sono pochi arbusti che mantengono le foglie in inverno, ci sono pochissime foglie disponibili per i cervi in ​​inverno. Il rododendro rilascia sostanze chimiche tossiche nelle sue foglie per renderle sgradevoli ai cervi e proteggerle dall'essere mangiate.

E il bizzarro

Snow plant

Questa pianta di neve rosa e cilindrica ruba nutrienti dalle micorrize sulle radici degli alberi. Immagine di David Iliff.

Ci sono anche alcune piante strane nella foresta temperata. Anche se nell’immaginario collettivo le piante vengono ricordate come dei bei esseri con foglie verdi, ci sono alcune specie di piante che sono in realtà parassite. Rubano cioè nutrienti o energia da altri organismi.

Il vischio è in realtà una di queste piante. Cresce in alto sui rami degli altri alberi dove ruba acqua e sostanze nutritive dai rami degli alberi. In questo modo non necessita radici nel terreno.

La pianta fantasma è una piccola pianta bianca pallida. A differenza del vischio o di altre piante, non può affatto fare la fotosintesi. Essa ruba gli zuccheri dalle micorrize, le reti sotterranee di funghi e radici degli alberi. Anche se può sembrare strano, ci sono molti esempi di piante parassite nelle foreste temperate, come la pianta di neve rosa brillante e le gocce di pino rosso scuro.

Immagini via Wikimedia Commons. Immagine di corniolo di Muffet.

Vedi la citazione

Potrebbe essere necessario modificare il nome dell'autore per incontrare i formati di stile, che di solito sono "Cognome, Nome" subpage

Dettagli bibliografici:

  • Articolo: Piante della foresta temperata
  • Autore: Drew Peltier
  • Traduttore: Tamara Carsana
  • Editore: Arizona State University School of Life Sciences Ask A Biologist
  • Nome del sito: ASU - Ask A Biologist
  • Data di pubblicazione: March 26, 2019
  • Data di accesso: June 19, 2021
  • Sito web: https://askabiologist.asu.edu/piante-foresta-temperata

APA Style

Drew Peltier. (2019, March 26). Piante della foresta temperata, (Tamara Carsana, Trans.). ASU - Ask A Biologist. Retrieved June 19, 2021 from https://askabiologist.asu.edu/piante-foresta-temperata

American Psychological Association. For more info, see http://owl.english.purdue.edu/owl/resource/560/10/

Chicago Manual of Style

Drew Peltier. "Piante della foresta temperata", Translated by Tamara Carsana. ASU - Ask A Biologist. 26 March, 2019. https://askabiologist.asu.edu/piante-foresta-temperata

MLA 2017 Style

Drew Peltier. "Piante della foresta temperata", Trans. Tamara Carsana. ASU - Ask A Biologist. 26 Mar 2019. ASU - Ask A Biologist, Web. 19 Jun 2021. https://askabiologist.asu.edu/piante-foresta-temperata

Modern Language Association, 7th Ed. For more info, see http://owl.english.purdue.edu/owl/resource/747/08/
Corniolo

Alcuni alberi, come questo corniolo, vengono chiamati “decidui” perché perdono le loro foglie durante l’inverno.

Be Part of
Ask A Biologist

By volunteering, or simply sending us feedback on the site. Scientists, teachers, writers, illustrators, and translators are all important to the program. If you are interested in helping with the website we have a Volunteers page to get the process started.

Donate icon  Contribute

 

Share to Google Classroom