La foresta temperata
Scritto da: Drew Peltier
Illustrato da: Sabine Deviche
Tradotto da: Tamara Carsana

mostra/nascondi parole da ricordare

Clima: i modelli metereologici applicati su un lungo periodo di tempo.

Ibernazione: l'atto di dormire nei freddi mesi invernali, come fanno alcuni animali per sopravvivere all'inverno.

Latitudini medie: le aree della Terra tra i 24 e 66 gradi di latitudine, sia a nord sia a sud dell'equatore.

Migrazione: movimento di un gruppo di animali da un luogo all’altro.

Precipitazione: acqua che cade dall’atmosfera sotto forma di pioggia, neve o altro.

Vecchia foresta di crescita: foresta matura che non è mai stata abbattuta dagli umani.

L'aria è immobile mentre ti aggiri tra gli alberi. Le foglie scivolano sotto i tuoi piedi e fitti tronchi d'albero ti circondano. Sopra la tua testa tutto è verde, visto che le foglie bloccano il cielo. Senti dei rametti scricchiolare sotto i piedi e dei funghi sbirciare da sotto i letti di foglie. Da qualche parte, tra gli alberi, senti il beccare di un picchio. Uccelli d'ogni tipo cantano o volano via mentre cammini. Se stai calmo riesci pure a scorgere un cervo che passa in lontananza. È probabile che tu sia in una foresta temperata.

Oak forest

In una tipica foresta temperata ci sono alberi di grandi dimensioni, come queste querce, con alberi giovani più in basso. Immagine di Haidamac.

Anche se hai passato del tempo in alcune foreste temperate, questi ecosistemi contengono molte piante e animali che probabilmente non hai mai visto. Un tempo, in alcune parti del Nord America, Europa e Asia, le foreste temperate coprivano vaste aree di terra. In molti posti coprono ancora vaste aree, sebbene abbiamo ridotto la maggior parte delle vecchie foreste in crescita.

Tra i biomi

Sotto molti aspetti, le foreste temperate si trovano in mezzo agli altri biomi terrestri. In effetti la parola temperata non significa estrema. Le foreste temperate sono più calde e più diverse rispetto a quelle boreali. Tuttavia non sono così calde, o diverse, come le foreste pluviali. Le foreste temperate sono anche più umide dei deserti ma più asciutte delle foreste pluviali. Questo perché le si trovano in aree che hanno un clima mite.

I climi miti si trovano principalmente intorno alle medie latitudini. Le foreste temperate sudamericane e australiane hanno molte piante e animali simili ma non correlati a quelli delle foreste temperate dell'emisfero settentrionale. Le foreste temperate ricevono circa dai 30 a 60 pollici di precipitazioni all'anno. Le temperature sono raramente inferiori ai -20° F (-29° C) o superiori ai 90° F (32° C).

Cambiando stagione

Le foreste temperate hanno quattro stagioni: primavera, estate, inverno e autunno. Poiché si trovano alle medie latitudini, non troppo a sud o a nord, hanno un clima mite.

Deciduous versus coniferous leaf. Red oak and pine

Alberi decidui, come quello da cui proveniva la foglia di quercia rossa (a sinistra), perdono le foglie ogni inverno. Gli alberi di conifere tengono i loro aghi (a destra) per tutto l'inverno. Immagini di Ed Uebel e Mats Halldin.

Le foreste temperate possiedono estati calde, che non sono eccessivamente calde come nei deserti più a sud, durante le quali piante e alberi possono crescere. Possiedono anche inverni nevosi, ma non eccessivamente freddi come nelle foreste boreali, durante i quali molte piante sono dormienti e molti animali migrano o si ibernano.

Ci sono molti modi in cui le foreste temperate possono essere suddivise, ma i due tipi principali sono: le foreste decidue e le foreste di conifere. Le foreste decidue hanno alberi decidui, come gli aceri, che perdono le foglie in inverno. Le foreste di conifere hanno molte conifere, come il pino di Lodgepole, che mantengono gli aghi (foglie speciali) per tutto l'anno. Generalmente le foreste di conifere ricevono meno pioggia delle foreste decidue e crescono più lentamente. Negli Stati Uniti, la maggior parte delle foreste temperate occidentali sono di conifere e la maggior parte delle foreste temperate orientali è decidua.


Immagini via Wikimedia Commons. Immagine foresta d'autunno di ForestWander.

View Citation

You may need to edit author's name to meet the style formats, which are in most cases "Last name, First name."

Bibliographic details:

  • Article: Capire la foresta temperata
  • Author(s): Drew Peltier
  • Translator(s): Tamara Carsana
  • Publisher: Arizona State University School of Life Sciences Ask A Biologist
  • Site name: ASU - Ask A Biologist
  • Date published: March 26, 2019
  • Date accessed: September 15, 2019
  • Link: https://askabiologist.asu.edu/foresta-temperata

APA Style

Drew Peltier. (2019, March 26). Capire la foresta temperata, (Tamara Carsana, Trans.). ASU - Ask A Biologist. Retrieved September 15, 2019 from https://askabiologist.asu.edu/foresta-temperata

American Psychological Association. For more info, see http://owl.english.purdue.edu/owl/resource/560/10/

Chicago Manual of Style

Drew Peltier. "Capire la foresta temperata", Translated by Tamara Carsana. ASU - Ask A Biologist. 26 March, 2019. https://askabiologist.asu.edu/foresta-temperata

MLA 2017 Style

Drew Peltier. "Capire la foresta temperata", Trans. Tamara Carsana. ASU - Ask A Biologist. 26 Mar 2019. ASU - Ask A Biologist, Web. 15 Sep 2019. https://askabiologist.asu.edu/foresta-temperata

Modern Language Association, 7th Ed. For more info, see http://owl.english.purdue.edu/owl/resource/747/08/
Una foresta con i colori cangianti dell'autunno
Nelle foreste temperate decidue molte foglie degli alberi in autunno, prima di cadere durante l’inverno, cambiano colore.

Be Part of
Ask A Biologist

By volunteering, or simply sending us feedback on the site. Scientists, teachers, writers, illustrators, and translators are all important to the program. If you are interested in helping with the website we have a Volunteers page to get the process started.

Donate icon  Contribute

Share this page:

 

Share to Google Classroom